Chirurgia generale

{attivita-titolo}

Descrizione dell’attività

La disciplina al momento rappresenta l’area maggiormente rappresentativa di tutta l’attività sanitaria svolta nella Casa di Cura e si articola in molteplici approcci per i diversi apparati: viene svolta comunemente ampia casistica di chirurgia tradizionale e laparoscopica dell’apparato gastrointestinale, attività diagnostica ed interventistica endoscopica, chirurgia dermatologica, plastica, ricostruttiva ed estetica, chirurgia ginecologica anche in via laparoscopica.

L’attività chirurgica è caratterizzata dall’esperienza ed eccellenza dell’equipe di Angiologia che assicura livelli quali-quantitativamente rilevanti nel trattamento chirurgico di flebopatie e ulcere flebostatiche per le quali l’equipe stessa e la Casa di Cura sono state accreditate quale primo centro europeo di certificazione per la chirurgia endovascolare tramite laser.

Metodologia d’intervento

I ricoveri chirurgici sono organizzati in modo da ridurre al minimo i tempi di degenza, favorendo un più rapido rientro del paziente al proprio domicilio. A tal fine, se compatibile con la residenza del paziente, lo stesso viene convocato con congruo anticipo per effettuare gli accertamenti e le visite previste dai protocolli di pre-ospedalizzazione per l’accesso all’intervento. In questo modo sarà possibile procedere all’intervento nella giornata di ricovero e favorire la dimissione nello stesso giorno o al massimo dopo la nottata. In tal modo un’elevata percentuale di casi risultano trattati in regime di Day Surgery. Questo vale anche in caso di anestesia generale grazie all’utilizzo di sussidi terapeutici che, per la loro validità ed efficacia, favoriscono un rapido e pieno recupero delle capacità autonome del paziente.

Attrezzature e macchinari

Attrezzatura per laparoscopia, colonna endoscopica e laser endovascolare ecoguidato.

Tipologia di prestazione

Il settore è quasi completamente erogato in regime di accreditamento ed a carico del S.S.N. per tutte le patologie riconosciute nell’ambito dei L.E.A. (Livelli Essenziali di Assistenza) a livello nazionale e regionale. In regime solvente sono erogate le prestazioni di chirurgia estetica ed alcuni interventi di chirurgia endovascolare ancora non codificati in un D.R.G. specifico.

Orari del reparto

Gli interventi di chirurgia generale e vascolare vengono di norma effettuati nelle giornate di Lunedì e Martedì in una sala operatoria dedicata rispettivamente in orario pomeridiano ed antimeridiano.

Gli interventi di chirurgia dermatologica, plastica o estetica, vengono effettuati nelle giornate di Martedì e quelli ginecologici di Mercoledì con le stesse caratteristiche organizzative.

Tutte le discipline del San Giuseppe Hospital:

Dott. Giorgio Giorgi

Contatta il dottore

Nome e Cognome
Email
Oggetto
Richiesta

Curriculum Vitae

​Aprile 1978 Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Perugia. Dicembre 1978 Abilitazione ed iscrizione all’Albo Profssionale dei Medici Chirurghi. Luglio 1983 consegue il Diploma di Specializzazione in Chirurgia Generale presso l’Università di Verona. 1989 Idoneità a primario. Da ottobre 1978 a gennaio 1979 frequenta come medico interno l’Istituto di Patologia Chirurgica dell’Università degli Studi di Padova, sede di Verona in Borgo Roma. 1979 Frequenta il Tirocinio pratico Ospedaliero presso la II° divisione di Chirurgia Generale del Centro Ospedaliero di Borgo Trento in Verona. 1979-1980 Presta servizio in qualità di assistente presso la Divisione di Chirurgia d’Urgenza e Pronto Soccorso el Centro Ospedaliero Santa Chiara di Trento e nella Sezione di Chirurgia Vascolare. 1980-1985 Presta servizio come assistente a tempo pieno presso la Divisione Chirurgica dell’Ospedale di Cortona. Successivamente presso il presido ospedaliero di Sansepolcro presta servizio di aiuto sempre nella Divisione di Chirurgia Generale. Autore di oltre 100 pubblicazioni a stampa, è stato organizzatore, moderatore e relatore di numerosi Cngressi Nazionali ed Internazionali. Socio della Società Italiana di Chirurgia e della Società Italiana di Flebolinfologia.

Dott. Ferruccio Laurenzi

Contatta il dottore

Nome e Cognome
Email
Oggetto
Richiesta

Curriculum Vitae

​1973 Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Perugia. 1974 Conseguimento idoneità.1982 Specializzazione in Chirurgia Generale presso l’Università degli Studi di Perugia. 1974-2014 Presta servizio presso la Ausl 8 di Arezzo nel reparto di Chirurgia Generale rivestendo vari ruoli: assistente medico, aiuto corresponsabile ospedaliero, dirigente medico di 1° livello, Vicario dell’ Unità Operativa Semplice e dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale del Presidio Ospedaliero S. Donato di Arezzo.

Dott. Pierluigi Campioni

Contatta il dottore

Nome e Cognome
Email
Oggetto
Richiesta

Curriculum Vitae

​1987 Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l?università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

1988 Conseguimento del Diploma di abilitazione all’esercizio della professione di medico chirurgo presso l?università degli Studi dell’Aquila.

1994 Conseguimento con Lode della Specializzazione in Chirurgia Generale presso l’Università di Roma - Tor Vergata-

2001 Conseguimento con Lode della Specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed estetica, presso l’Università di Roma - Tor Vergata -

2006 Corso di formazione manageriale “Project Management” organizzato dalla Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi presso il Policlinico Militare di Roma “Celio”.

2007 Corso di formazione manageriale “I processi di miglioramento continuo in anità” organizzato dalla Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi presso il Policlinico Militare di Roma “Celio”.

2009-2010 Master in “metodiche protesiche in anaplastologia (tecniche implantari intra ed extraorali) pesso l’Università egli Studi di Roma “La Sapienza” II Facoltà di Medicina e Chirurgia ed il Policlinico Militare di Roma “Celio”.

Formazione Specialistica Chirurgico Plastica presso Istituti Specializzati Esteri presso i nomi più autorevoli della Chirurgia Plastica Internazionale:

Prof. G.Aiach, Prof.J.Santini,Università di Nizza-Francia- Prof.Gunter, Prof. Rohrich-Dalla U.S.A._Prof. Toriumi Prof. Coleman- Chicago U.S.A.

Dal 1988 Ufficiale medico in s.p.e. nel corpo di Sanità Militare dell’Esercito.

Attualmente Colonnello Medico in s.p.e. nel Corpo di sanità Militare dell’Esercito.

Dal 1993 al 1999 trasferito presso il Policlinico Militare di Roma in qualità di assistente di Reparto presso il reparto di Chirurgia Generale.

Dal 1999 al 2006 trasferito presso il reparto di Chirurgia Plastica del Policlinico Militare di Roma con qualifica di Vice Capo Reparto (2006).

Dal 2006 al 2011 assume la qualifica di Capo Servizio Chirurgia Morfo-Riparativa Facciale del Policlinico Militare di Roma, mntenendo lo stesso incarico di Vice Capo reparto presso il reparto di Chirurgia Plastica.

Da marzo 2011 a settembre 2011 cessa l’incarico di Capo Servizio Chirurgia Morfo-Riparativa Facciale del Policlinico Militare di Roma, assumendo la carica di Capo Servizio Home Care del Policlinico Militare di Roma, mantenendo l’incarico di Vice Capo Reparto presso il reparto di Chirurgia plastica.

Dal settembre 2011 a tutt’oggi cessa la qualifica di Capo Servizio Home Care e di Vice Capo reparto presso il reparto di Chirurgia Plastica del Policlinico Militare di Roma ed assume la qualifica di Capo Reparto Chirurgia Plastica el Policlinico Militare di Roma.

Dal 1988 a tutto il 2012 ha svolto molti incarichi di insegnamento.

Dal 1996 al 2012 inoltre, ha partecipato a corsi e congressi in qualità di relatore.

Autore e coautore di numerose pubblicazioni edite a stampa su riviste mediche specialistiche nazionali ed estere.

Dott. Antonio Silvestri

Contatta il dottore

Nome e Cognome
Email
Oggetto
Richiesta

Curriculum Vitae

Prof.Antonio Silvestri

-Titoli di Studio:

Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita nel 1971 presso l’Università degli

Studi di Roma La Sapienza”. Tesi discussa “Le Influenze del sistema

nervoso centrale sul colon”.

Votazione: 110/110 e dichiarazione di lode;

- Abilitazione all’esercizio professionale conseguita il 22/4/1972

- Iscrizione all’Albo Professionale dell’Ordine dei Medici di Roma dal 29/4/1972

n.°19453 al novembre 2002;

- Iscrizione all’Ordine dei Medici di Rieti dal 4 Novembre 2002 ad oggi n.° 01497

-Perfezionamento e Specializzazioni Universitarie:

Chirurgia Vascolare : conseguita nel 1974 presso la Università Cattolica del

Sacro Cuore Roma con la votazione di 70/70;

Chirurgia Toracica : conseguita nel 1978 presso la Università degli Studi di

Roma “LaSapienza” con la votazione di 70/70;

Chirurgia Generale d’Urgenza e P.S. : conseguita nel 1982 presso la Università

degli Studi di Roma “La Sapienza” con la votazione di 70/70 e dichiarazione di

lode.

-Idoneità Nazionale a Primario di Chirurgia Generale conseguita nel 1983 con la

votazione di 95/100;

-Idoneità Nazionale a Primario di Chirurgia Toracica conseguita nel 1986 con

la votazione di 75/100;

-Docente Scuola Medica Ospedaliera dal 1981 al 1995

-Coordinatore Didattico Scuola Medica Ospedaliera per Rieti e Sabina dal 1985

al 1995;

-Docente di Patologia Generale Chirurgica e Chirurgia Toracica Scuola

Professionale Infermieri Rieti dal 1975 al 1997;

-Docente di Clinica Chirurgica presso l’Università di Tor Vergata sede di

Magliano Sabina – Corso di Laurea breve in Scienze Infermieristiche dal 1996 al 1998;

-Professore a contratto di Chirurgia Generale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma corso di Laurea in Scienze Infermieristiche dal 1999 al 2014.

- Dal novembre 1978 Socio Ordinario della Società Italiana di Chirurgia.

- Dal 1984 Socio Ordinario A.C.O.I. (Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani).

-Dal 2008 fa parte del Consiglio Direttivo della Società Romana di Chirurgia.

Servizio:

-Patologia Chirurgica Università degli Studi di Roma dal Dicembre 1971 all’Ottobre 1973;

-Ospedale Civile di Cori (LT) dall’Ott. 73 al Gennaio 1975;

-Ospedale Generale Provinciale di Rieti dal 1975 al 1978 come assistente e dal 1978 al 1993 come aiuto corresponsabile di Chirurgia Generale;

-Dal 1/12/1993 al 18/01/1999 Primario di Chirurgia Generale presso l’Ospedale “Marzio Marini” di Magliano Sabina Rieti, dove è stato onorificato con un “Pubblico Ringraziamento”sul Messaggero del 22 Gennaio del 1999 a pagina intera per l’opera svolta a favore dell’intera cittadinanza.

-Dal 1/4/2001 al 9 Febbraio 2013 Direttore U.O.C. di Chirurgia Generale e Oncologica AUSL Rieti Ospedale “Camillo de Lellis”

-Partecipazione ad oltre 200 Corsi di Aggiornamento;

-Attività Chirurgica

Come 1° operatore oltre 9.000 interventi di media ed alta chirurgia in elezione e in urgenza;

Come 2° operatore e tutor circa 20.000 interventi

-Attività Scientifica:

Ideatore e realizzatore degli Incontri Clinici Sabini quattro edizioni dal 1994 al 1997 a cadenza annuale su tematiche di grande interesse clinico;

- Autore di 45 Pubblicazioni a stampa

- Organizzatore di convegni e congressi (negli ultimi dieci anni : 3 di Day

Surgery, 1 sulle Pancreatici; 1 sulla Chirurgia dei laparoceli, 2 sulla chirurgia colorettale) nonché relatore , discussant, moderatore e presidente di sessioni scientifiche in convegni e congressi nazionali (SIC e ACOI) e Regionali (ACOI, SICADS).

In quiescenza dall’Ospedale S. Camillo de Lellis di Rieti dal 9 Febbraio 2013 per aver compiuto 40 aa di effettiva attività lavorativa. Attualmente svolge la libera professione presso la Casa di Cura Clinica S. Maria di Leuca ,Via Tiberina173 00188Roma-Prima Porta e ad Arezzo presso la Clinica S.Giuseppe Hospital via Aurelio Saffi 33.

Dott. Carlo Bisacci

Contatta il dottore

Nome e Cognome
Email
Oggetto
Richiesta

Curriculum Vitae

Ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Perugia nel 1999.

Ha conseguito nel 2005 la Specializzazione in Chirugia Generale. Nei sei mesi della specializzazione ha svolto attività formativa di degenza, ambulatorio e sala operatiria all’Ospedale Policlinico Monteluce di Perugia presso la Chirurgia Genrale d’Urgenza, la Chirurgia Genrale ed Oncologica , la Brest Unit, la Day Surgery e da Gennaio 2005 presso l’Ambulatorio di Flebologia si è dedicato all’attività di diagnostica clinica, di medicazione avanzata delle ulcere ed al day surgery flebologico.

Ha conseguito a titolo di Dottore di Ricerca in “Biotecnologie cliniche e sperimentali nelle malattie delle vene e dei linfatici”, presso l’Università degli Studi di Peugia, in data 2009.

E’ titolare di “Assegno per la collaborazione ad attività di ricerca” relativo al progetto di ricerca dal titolo “Elastocompressione:ideazione e valutazione di nuovi presidi per il trattamento dell’IVC (Insufficienza Venosa Cronica) e la chirurgia delle varici, presso il Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Radiologiche ed Odontostomatologiche dell’Università degli Studi di Perugia per il periodo compreso tra 17/12/2009 e il 16/12/2010.

Ha fatto parte dell’unità di ricerca di Perugiaa del Progetto di Ricerca Scientifica di Rilevante Interesse Nazionale del MURST (Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica) 2000/2002.

Nell’ambito di tale progetto, ha frequentato dal 11 al 15 Agosto 2002 l’University Medical Schoole di Malta nell’St.Luke’s Hospitale di Malta collaborando con il Prof. Lino Cutajar e dal 14 al 20 Novembre 2002 collaborando con il Prof.Claude Franceschi.

Dall’anno accademico 2002/2003 a tutt’oggi, partecipa alle attività di ricerca e formazione della sede di Perugia del Centro Interuniversitario di Ricerca e Formazione in Flebologia.

Ha prestato attività svariate come Docente in molti Corsi di perfezionamento di Flebologia, di relatore in Convegni e Congressi a livello Nazionale ed Internazionale.

Ha partecipato a pubblicazioni scientifiche Nazionali ed Internazionale, oltre che ad aver realizzato Abstract e capitoli di libri.

Il Dr.carlo Bisacci svolge la Sua attività ambulatoriale e chirurgica presso la Casa di Cura Villa Fiorita di Perugia, La Casa di Cura Villa Verdi di Fermo, presso le Terme di MOntepulciano e la Casa di Cura “San Giuseppe Hospital” di Arezzo.

Dott. Ruggero Pulcinella

Contatta il dottore

Nome e Cognome
Email
Oggetto
Richiesta

Curriculum Vitae

Laureato e abilitato nell’aprile 1975, dal giugno dello stesso anno ho lavorato come ostetrico-ginecologo ospedaliero dapprima come assistente, poi come aiuto e Dirigente Medico di I° livello in vari ospedali e all’ospedale San Donato di Arezzo dal 1989.

Ho conseguito l’idoneità nazionale primariale in Ostetricia e Ginecologia nel 1991. Nei primi anni 90 sono stato organizzatore e relatore di un congresso internazionale sul parto dal titolo “La nascita: dal progetto di vita al primo legame”, di un corso sull’ipnosi per partorire, che ho poi esercitato per anni nella pratica clinica e di uno sulla medicina dell’evidenza in ostetricia col direttore del centro studi e ricerche Cocrhane.

Ho esercitato per diversi anni la professione di sessuologo.

Oltre ad aver acquisito esperienza trentennale nella gestione delle pazienti ostetriche e in sala parto, lavorando altresì da 20 anni in una divisione ostetrica di 3°livello con Terapia Intensiva Neonatale,ho praticato tutta la chirurgia ginecologica addominale e vaginale routinaria.

Da diversi anni però mi occupo di Chirurgia Endoscopica Ginecologica e sono stato titolare di un incarico ad alta specializzazione in questa branca presso l’ospedale di Arezzo.

Sono stato Segretario Regionale della S.E.G.i. (soc.ital.di endoscopia ginecologica) per la Regione Toscana per 4 anni e sono accreditato al secondo livello nell’albo nazionale degli isteroscopisti e laparoscopisti italiani della società medesima.

Ho ottenuto sempre dalla SEGi il titolo di esperto, tutor e valutatore in isteroscopia e laparoscopia, autorizzato cioè dalla società ad insegnare, formare e valutare gli specialisti che si avviano all’apprendimento di questa branca della ginecologia.

Il mio Servizio è stato inoltre accreditato come centro di riferimento nazionale.

Mi sono formato 12 anni fa in isteroscopia e laparoscopia alla scuola del dr.Ivan Mazzon e Giorgio Vittori, con corsi di formazione da loro organizzati, frequenza presso i loro ambulatori e sale operatorie e soprattutto mediante una esperienza di “tutoring” biennale che ha visto la loro presenza nella mia sala operatoria come docenti e supervisori.

Ho partecipato a vari corsi di formazione e frequentato un corso di laparoscopia avanzata presso la clinica Malzoni di Avellino col dott. M. Malzoni e due presso l’Università di Bologna col dr.R.Seracchioli.

Ho partecipato e organizzato numerosi congressi nazionali e internazionali, e sono intervenuto come relatore, docente e operatore in diretta a numerosi convegni e corsi di formazione in isteroscopia diagnostica e operativa ad Arezzo, Roma, Lucca, Firenze, Empoli, Borgo San Lorenzo, Viareggio, Palermo, Salerno, Maratea, Savona, Napoli, Bari e presso la Clinica Ostetrico-Ginecologica dell’Università di Bologna, di Firenze, del Policlinico Gemelli di Roma, di Bari, di Perugia e di Siena.

Numerosi specialisti frequentano il Servizio di cui sono responsabile per apprendere questa tecnica. Nel 2005 ha preso il via una Scuola di Formazione Permanente in Isteroscopia Diagnostica e Operativa da me diretta e aperta ai ginecologi che vogliono formarsi in questa disciplina.Sono già stati programmati e organizzati 12 corsi residenziali, ciascuno dei quali ha ottenuto un elevato numero di crediti ECM (32-35) e altri 3 sono in programma per il 2012.

Al momento attuale la mia casistica consiste in oltre 11.000 isteroscopie diagnostiche, più di 6200 isteroscopie operative (chirurgia isteroscopica maggiore e ambulatoriale) di ogni grado e difficoltà e riguardanti tutte le patologie trattabili con questa tecnica ed oltre. Ho eseguito inoltre 1650 laparoscopie come primo o secondo operatore.

Ho fatto parte per oltre 5 anni del corpo docenti del dr.Ivan Mazzon e mi è stata richiesta da vari ospedali la partecipazione come docente-istruttore in isteroscopia diagnostica e operativa.

Sono professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione in Ostetricia e Ginecologia dell’Università di Perugia per l’insegnamento dell’isteroscopia diagnostica e operativa dal 2005. Nel 2007 sono stato scelto quale membro del gruppo di esperti nazionali in isteroscopia diagnostica e operativa per l’elaborazione delle LINEE GUIDA italiane in materia, elaborate e presentate al congresso nazionale SEGI del 2009

Elenco dettagliato dei Corsi e Congressi da me organizzati o ai quali ho partecipato in qualità di relatore, docente, istruttore e operatore e i miei progetti prossimi e futuri:

1. Seminario sul tema “Organizzazione di un servizio di Laparoscopia Ginecologica: esperienze e risultati”. Arezzo 22 giugno 1999

2. Corsi di Isteroscopia Diagnostica e Chirurgia Isteroscopica di base diretti dal dott:I.Mazzon. Maggio e ottobre 2001, 2002, 2003, 2004, 2005

3.Relatore su temi di Endoscopia ginecologica al 77° e 78° congresso della SIGO (soc.ital.di Ginecologia e Ostetricia)

4:Giornate di studio in “ Chirurgia Isteroscopica in diretta “. Arezzo 25, 26 e 27 settembre 2003.Organizzatore, Coordinatore scientifico, relatore e operatore dott.R.Pulcinella

1.Corso Avanzato di Chirurgia Isteroscopica. Roma maggio e ottobre 2004-2005, Clinica Nuova Villa Claudia

2.Chirurgia Isteroscopica in diretta, I° Clinica Ostetrico-Ginecologica Università degli Studi di Bologna, 19 novembre 2004

3.Convegno Toscano SEGi di Laparoscopia Ginecologica, Borgo San Lorenzo, 9 ottobre 2004

4.Fondazione di una “ Scuola di Formazione Permanente in Isteroscopia Diagnostica e Operativa” con 2 corsi all’anno iniziati nel 2005 e già programmati per il 2012

5.Corsi di aggiornamento a medici specialisti e di base sull’isteroscopia diagnostica e operativa e sulla menopausa 2002-2004

6.“ Meeting sull’Isteroscopia Diagnostica e Operativa “, Lucca 29 gennaio 2005

7. Corsi Teorico-Pratici anno 2005 di Isteroscopia Diagnostica e Operativa Ambulatoriale “ patrocinati dall’AOGOI ( ass.ostetrici-ginecologi italiani ) e dalla SEGi ( soc.italiana di Endoscopia Ginecologica ) in collaborazione con la Clinica Ostetrico-Ginecologica dell’Università di Milano, l’ Ospedale Luigi Sacco di Milano, lAzienda Ospedaliera Mellino Mellini di Milano, l’Azienda Ospedaliera di Reggio Emilia

8. Insegnamento di Isteroscopia Diagnostica e Operativa presso la Scuola di specializzazione di Ostetrica e Ginecologia dell’ Università di Perugia in qualità di professore a contratto

9. Convegno sulla Sterilizzazione tubarica endoscopica (Firenze gennaio 2007)

10.Aggiornamenti in Endoscopia Ginecologica con 2 relazioni (Arezzo aprile 2007)

11.Convegno internazionale di ginecologia miniinvasiva AAGL-SEGI italo-americano con 2 relazioni (Palermo giugno 2007)

12.5° Workshop internazionale sull’endoscopia ginecologica con 2 relazioni(Salerno ottobre 2007)

13.Corso di chirurgia isteroscopica (Napoli ottobre 2007)

14.Congresso mondiale di endoscopia ginecologica Bari giugno 2008

15.Corso di isteroscopia diagnostica e operativa Acquaviva delle Fonti (Bari) ottobre 2008

16.Corso avanzato di isteroscopia operativa ambulatoriale Firenze aprile 2009

17.Congresso Nazionale FIOG Roma ottobre 2008

18.Congresso Nazionale SEGI giugno 2009

19.Congresso Nazionale SIGO Bari ottobre 2009

Ho infine realizzato numerosi CD-room che illustrano tutta la gamma degli interventi di Chirurgia Endoscopica Ginecologica da me eseguiti

NEL BIENNIO 2006-2007, IN QUALITA’ DI SEGRETARIO REGIONALE HO ORGANIZZATO 15 CONVEGNI SU TEMI DI ISTEROSCOPIA E LAPAROSCOPIA IN VARI CENTRI DELLA TOSCANA OLTRE IL PROSEGUIMENTO DEI CORSI RESIDENZIALI DI ISTEROSCOPIA DIAGNOSTICA E OPERATIVA AD AREZZO E ALTRI SONO IN VIA DI REALIZZAZIONE

INIZIATIVE SEGI Toscana 2006-2009 alle quali ho preso parte come organizzatore e relatore:

1. Corsi residenziali di isteroscopia diagnostica e Chirurgia isteroscopica ( giugno e ottobre 2007 (Arezzo)

2. Convegno sulla miomectomia laparoscopica, tecniche e linee guida con chirurgia in diretta(Cecina-LI) 2 dicembre 2006

3. Convegno sulla sterilizzazione tubarica in generale e in particolare sulle nuove tecniche isteroscopiche ( Firenze IOT) gennaio 2007

4. Convegno sul cancro dell’endometrio (diagnosi,stadiazione, terapia chirurgica e medica) 10 febbraio 2007 (Arezzo-S.Giovanni Valdarno)

5. Convegno per presentare il centro per la diagnosi e la cura dell’endometriosi della Clinica Ostetrico-Ginecologica di Firenze.Febbraio 2007

6. Convegno sul management laparoscopico delle masse pelviche.Prato, 1° sabato di Marzo 2007

7. Aggiornamento su temi di Endoscopia Ginecologica in collaborazione con la Clinica Ostetrico-Ginecologica dell’Università di Perugia ( aprile 2007 )

8. Congresso su “Patologia dell’endometrio: chirurgia miniinvasiva e terapia medica” Viareggio aprile 2008

ISTEROSCOPIA DIAGNOSTICA

- viene eseguita in ambulatorio, senza digiunare, senza alcun tipo di anestesia o preparazione farmacologia, senza esami del sangue. Gli antibiotici vengono usati come profilassi nelle pazienti portatrici di valvulopatie cardiache.

Può essere eseguita senza dover applicare lo speculum o togliendolo appena iniziato l’esame, il collo dell’utero non viene afferrato con le pinze né dilatato e neppure sondato con l’isterometro. Viene cioè eliminato ogni espediente che può provocare ansia, paura e soprattutto dolore.Con questi semplici accorgimenti l’esame è spesso completamente indolore o tutt’al più produce un leggero fastidio della durata di pochi secondi.

- l’esame, se correttamente eseguito, dura in genere 1 o 2 minuti e può lasciare solo un dolore crampiforme simil-mestruale sopra il pube o all’altezza della spalla che scompare in pochi minuti senza bisogno di alcuna terapia.

- per distendere la cavità dell’utero e rendere possibile visualizzarne l’interno, si utilizza un gas (anidride carbonica), ma è possibile anche usare un mezzo liquido come una soluzione fisiologica simile a quella contenuta nelle flebo.

- la riuscita dell’esame e l’accettabilità da parte della paziente dipendono dall’uso di una tecnica corretta, da una strumentazione adeguata e efficiente, dall’abilità dell’operatore che nasce anche da una predisposizione naturale ma soprattutto da un lungo training di formazione e dal numero di esami eseguito. Accertatevi di questo prima di sottoporvi ad una isteroscopia diagnostica e soprattutto operativa.

ISTEROSCOPIA OPERATIVA

Una isteroscopia operativa può essere eseguita in ambulatorio e senza alcuna anestesia in caso di piccole patologie ( biopsie, piccoli polipi o fibromi, isolate aderenze intrauterine), con dimissione immediata (vedi capitolo CHIRURGIA ISTEROSCOPICA AMBULATORIALE), oppure in sala operatoria e in anestesia generale per patologie maggiori ( grossi polipi, fibromi sottomucosi, malformazioni uterine come l’utero setto, sanguinamenti uterini persistenti che richiedono una ablazione endometriale chirurgica o termica, istmocele, ritenzione di materiale abortivo o placentare ). Comunque gli interventi che richiedono l’anestesia generale vengono eseguiti in day hospital, vale a dire senza degenza e con dimissione nell’arco della stessa giornata.

L’isteroscopia operativa è una tecnica “dalla parte della donna” perché unisce un’alta qualità della prestazione chirurgica ad un aspetto dell’integrità psico-fisica femminile dal momento che :

- si propone di guarirla dalle patologie dalle quali è affetta conservando l’utero e le mestruazioni ( se è in età fertile )

- non richiede tagli o incisioni e quindi non lascia ferite e cicatrici poiché sia l’isteroscopia diagnostica che chirurgica si servono di strumenti che operano direttamente nell’interno dell’utero.

L’isteroscopia produce inoltre un consistente risparmio economico per la spesa sanitaria dal momento che:

- riduce notevolmente i costi di degenza ospedaliera

- permette di abolire i cosiddetti “raschiamenti” e di ridurre notevolmente il numero degli interventi di asportazione dell’utero e di conseguenza le spese per gli esami di laboratorio, l’anestesia, le giornate di ricovero, l’uso di farmaci ecc…ecc..

INDICAZIONI:

1. resezione di polipi endometriali di qualsiasi dimensione

2. enucleazione e resezione di miomi sottomucosi ( cioè che sporgono in parte o del tutto nell’interno dell’utero )

3. ablazione endometriale: asportazione dell’endometrio, la mucosa che riveste le pareti interne dell’utero, in caso di sanguinamenti uterini ripetuti e resistenti alle comuni terapie mediche o di ispessimenti endometriale dovuti a iperplasia, nelle pazienti in menopausa o operate per cancro al seno

4. malformazioni uterine quali l’utero setto che possono provocare aborti o parti prematuri

5. rimozione di aderenze intrauterine ( sinechiolisi ) che possono provocare amenorrea ( mancanza di mestruazioni ) e sterilità. Possono essere, seppur raramente, la conseguenza di raschiamenti, specie se traumatici e ripetuti, per aborti spontanei o interruzioni volontarie di gravidanza

6. istmocele (una specie di ernia della incisione del Taglio Cesareo che provoca fastidiosi e maleodoranti sanguinamenti post-mestruali)

7. rimozione guidata di residui di materiale coriale post-abortivo o placentare post-partum che causano anomalie delle mestruazioni per prevenire la pericolosa formazione di aderenze intrauterine.

CHIRURGIA ISTEROSCOPICA AMBULATORIALE

“Caratteristiche, indicazioni ed esperienza personale”

La chirurgia isteroscopica ambulatoriale o office surgery hysteroscopy si avvale ormai da alcuni anni di tecnica e strumentazione specifica che ne hanno progressivamente esteso utilizzo ed indicazioni fino a permettere l’esecuzione di circa il 30-40% degli interventi di chirurgia isteroscopica.

Il Versapoint della Gynecare rappresenta oggi la scelta di elezione per avvicinarsi a questa pratica e inserirla nella propria routine isteroscopica, anche se a nostro avviso richiede training specifico e gestualità completamente diversa e di non facile apprendimento tanto che riteniamo che possa diventare bagaglio di ogni isteroscopista solo dopo un lungo iter formativo in isteroscopia diagnostica e in chirurgia resettoscopica tradizionale.

Noi riteniamo che solo dividendo nettamente i campi di interesse della chirurgia resettoscopica e della office hysteroscopy e individuando indicazioni e limiti di entrambe si possa trarre da entrambe il massimo vantaggio e ottimizzare il rapporto costi/benefici oggi così determinante nelle scelte terapeutiche.

Dott. Paolo Pieralli

Contatta il dottore

Nome e Cognome
Email
Oggetto
Richiesta

Curriculum Vitae

Paolo Pieralli. Nato il 07.05.1948 a S. Giovanni Valdarno e ivi residente in via S. Lavagnini 97/A.

Anno di laurea 1973

Specializzazioni conseguite:

Chirurgia Generale, Chirurgia Apparato Digerente, Urologia.

Assistente chirurgo ospedaliero fino al 1987. Dal 1987 aiuto chirurgia generale ospedale di S. Giovanni Valdarno fino al 1997. Dal 1997 Dirigente Medico di 1’ livello fino al 2006. Dal 2006 Dirigente Medico di 2’ livello (Resoonsabile incaricato di U.O. Complessa di Chirurgia Generale, Ospedale del Valdarno ASL 8-AR), fino al marzo 2007.

Ritirato dal lavoro ospedaliero nel mese di Febbraio 2008, per pensionamento (anni di servizio 39+10mesi).

Responsabile del Servizio di Senologia dell’Ospedale di S. Giovanni Valdarno, all’interno della U.O. Di Chirurgia Generale, dal 1974. Dal 2002 Referente GOM per la Senologia Chirurgica presso,il Centro Oncologico dell’Ospedale del Valdarno.

Particolarmente esperto nella Chirurgia della Mammella, a livello oncologico, ricostruttivo ed estetico.

Ho eseguito circa 5000 interventi di chirurgia senologia (patologia benigna e maligna e estetica).

Il curriculum formativo si e’ svolto specificamente presso i maggiori centri oncologici nazionali (Istituto Tumori nazionale di Milano, Istituto Europeo dei Tumori di Milano, Chirurgia plastica dell’ospedale Maggiore di Verona) oltre che con frequenza assidua a corsi di aggiornamento e propedeutici nello specifico settore della Chirurgia Mammaria.

All’interno della ASL 8 ho svolto il ruolo di consulente esperto per la chirurgia della mammella, anche eseguendo l’attivita chirurgica di questa specialita’ presso altri ospedali della stessa ASL.